lundi, avril 23, 2007



Viva le Donne

Vorrei un presidente del consiglio Donna, una Presidentessa. Non posso averla in Italia, mi piacerebbe almeno in Francia. Quella della foto, vi assicuro, non sarebbe niente male. Si chiama Ségolène Royal, candidata alle elezioni presidenziali francesi con il Partito Socialista.

In Francia si sfidano alle elezioni due veri opposti della Natura Umana che, a mio avviso, riflettono la situazione politica (e non solo, ndr) dei nostri giorni e, in prospettiva, dei giorni futuri.

Da un lato Nicolas Sarkozy: uomo, arrogante, populista, di grande esperienza, di dubbia moralità. Come è abitudine del "maschio" usa la forza, sia essa verbale o fisica, per imporre la propria idea, deficitando in educazione. Destra.
Dall'altro lato Ségolène Royal: donna, garbata, realista, di scarsa esperienza, di grande solidarietà. Come è abitudine della "femmina" usa l'intelligenza, sia essa furbizia o saggezza, per imporre la propria idea, mantenendo un'immagine composta. Sinistra.

Per millenni il mondo è stato, più o meno concretamente, appannaggio dell'uomo. I futuri millenni saranno in mano alle Donne, potrei metterci la mano sul fuoco.
Personalmente, sarà un vizio, ma sono ottimista. Donne che gestiscono la politica, la finanza, l'industria, la cultura; Donne che forse hanno più voglia di "cambiare il mondo". Donne che la "Rivoluzione", quella che tutti aspettiamo da sempre, la saprebbero mettere in piedi per davvero.
Pensi che siano discorsi assurdi e senza senso, vero?

Lascia fare alle Donne.

Sipario...

6 Comments:

Anonymous Rufus in fabula said...

Forse la Royal è buona, ma in generale questo ottimismo non ce l'ho. Se penso alle donne in carriera mi viene in mente la molla Marta Vincenzi o, nel peggiore dei casi, la strega Anna La Rosa. E poi tutte le varie Livia Turco e Rosy Bindi di cui abbiamo pieni i maroni. Ben vengano le donne e gli uomini in gamba.
La rivoluzione non ha sesso, e, se arriva, è solo una gran botta di culo.

21:07  
Anonymous Anonyme said...

Grande Giò...devo ammettere che mi hai stupito!
Quando troverò le parole giuste , per evitare di cadere in inutili banalità , ti darò una risposta degna del tuo commento...

Ciao!

Mara

02:32  
Anonymous Anonyme said...

La rivoluzione non ha sesso, non ha neanche razza e non ha età...

...grande Ruffa, per quanto riguarda il tuo post Gaspa... troppo femminista... è vero che le donne si sono liberate dopo rispetto agli uomini e di conseguenza hanno molto di più da dimostrare... ma se è vero che dietro ad ogni Grande Uomo c'è una grande donna... non vorrei che dietro ad ogni Grande Donna l'uomo diventasse superfluo... non mi prendere per maschilista ma non dimentichiamo i ruoli (vedi Gaber)... bisogna raggiugere l'equilibrio e non il ribaltamento... se no siamo punto e a capo.

Guglie

12:40  
Anonymous Anonyme said...

intervengo per dire che sono piu che mai convinto che la Rivoluzione, se e quando arriverà, sarà Donna.
Non è femminismo fine a se stesso quello che ho voluto comunicare, bensi' la sensazione che il ribaltamento dei ruoli potrebbe celare gradevole sorprese.
Detto questo, resto ben ancorato a una buona pizza il mercoledi' di coppa con tanto di birra peroni familiare ghiacciata e, naturalmente, rutto libero!

il BuonVecchioGaspa

17:44  
Anonymous Anonyme said...

rutto libero... libero.

Guglie

18:42  
Anonymous Anonyme said...

Donne...dududù
Paro

21:43  

Enregistrer un commentaire

<< Home