vendredi, octobre 27, 2006



O' professo'

Monsieur Prost, un tipetto di un metro e sessanta, stile impeccabile, sicura competenza in materia di architettura, linguaggio forbito, sciarpa lunga fino ai piedi discutibile, sguardo deciso, umorismo pungente. E' in cerca di qualche capello in più.

Fra qualche ora Monsieur Prost giudicherà il primo approccio al progetto degli studenti del suo Studio: Restauration, rehabilitation. Io sono uno di quegli studenti.
Il progetto è interessante: riabilitare una ex zona industriale ai margini di Parigi (Parc de la Villette) per accogliere una compagnia di danza contemporanea.
Il tempo che ho dedicato al tema prima di oggi è stato pressochè inesistente. Ogni giorno pensavo che il tema era veramente intrigante ma che il giorno seguente sarebbe stato quello giusto per cominciare a produrre qualcosa d concreto. E così, eccomi qua. E' l'una passata e ho giusto finito una bozza della planimetria generale, manca tutto il resto, plastico di studio compreso!

Però sono convinto di quello che ho pensato. Il problema sarà superare quei problemi di comunicazione durante l'esposizione di domani. Con l'italiano potevo sopperire con una discreta dialettica a un' evidente carenza di materiale prodotto; il francese metterà spietatamente a nudo i fatti reali.

La soluzione sta nel porsi nella maniera giusta, nella maniera in cui l'altro si aspetta che tu ti ponga. In assoluto questo atteggiamento mi fa schifo, ma in situazioni di difficoltà si sfodera qualsiasi arma...mani ovunque!

Noto che il fotomontaggio e il post hanno accorciato ancor di più il tempo che mi divide dall'esposizione di domattina, ma questo non mi rattrista più di tanto. Io seguo l'antico giuramento: "Se vivo felice, poi muoio contento" (da Bandabardò - Fuori Orario, La filastrocca).

Tenetelo a mente.

Sipario...


5 Comments:

Blogger dopamine said...

io sarei gia' sommerso da mille paranoie, tu invece trovi il tempo di buttare giu' qualche commento sul blog, prendendola, come al solito, con filosofia. grande gaspa. e sono sicuro che ti e' andata pure bene.

17:12  
Anonymous Anonyme said...

Io Gaspa il tuo blog non lo mollo, un post, un commento del Guglie. Per quanto riguarda il tenere a mente l'ultima frase del post sai bene che sei il mio maestro di vita da all'incirca 4 anni e non credo proprio che smettero' adesso di seguire i tuoi consigli.

P.S Ti salutano il Fala e il Cotto

a presto
Guglie

18:44  
Anonymous Rufus in fabula said...

Spero che tu gli abbia portato il fotomontaggio...
Solo quello, silenzio, e te ne vai.
Dieci e lode.

20:32  
Anonymous Anonyme said...

Grande gaspa..il veccho trucco di fare sì con la testa mentre lui parla e dargli sempre ragiona non ha mai fallito!
La foto è spettacolare.
Paro

22:38  
Anonymous Anonyme said...

ti ricordo che hai pur sempre seguito un corso tenuto dal piacionissimo Marco Casamonti..lui ti ha sicuramente insegnato come strappare un casino senza dover necessariamente dire qualcosa!!
ma sono sicuro che hai qualche ultima carta da sfoderare al momento opportuno..il momento è vicino..
Fabrizio

14:01  

Enregistrer un commentaire

<< Home